Caseificio San Rocco

Caseificio San Rocco Verificato

Storia, tradizione e gusto

Valutazione

Descrizione

Il nostro caseificio nasce ufficialmente il 25 agosto del 1966, a Tezze sul Brenta, in provincia di Vicenza.

Il Caseificio San Rocco, prende il nome dal Santo Patrono del paese e da sempre svolge un ruolo Sociale nell’area in cui opera, partecipando attivamente alla vita del territorio, creando e salvaguardando un importante ruolo occupazionale.

Nasce dalla volontà di alcuni agricoltori del territorio con lo scopo di mettere insieme le loro forze per proporre al proprio territorio un prodotto sano e genuino.

L’aggregazione Sociale si rivela la formula vincente, l’impegno di tutti i Soci oltre che ad ottenere prodotti di qualità, si pone come obiettivo anche un’adeguata remunerazione del loro duro ed attento lavoro che svolgono.

Quando iniziò l’avventura, oltre cinquant’anni fa, i Soci erano circa 300 e trasformavamo circa 50 quintali di latte.

Nel corso degli anni, la sfida si rivela sempre più complicata e i Soci nonostante le difficoltà, non si perdono d’animo, attuando programmi di sviluppo e adeguando i processi produttivi alle normative e mantenendo inalterato il “valore delle origini”.

Oggi i Soci sono venti ed il latte che viene trasformato giornalmente è pari a circa 400 q.li.

La vicinanza con l’Altopiano di Asiago, ed il rispetto del disciplinare produttivo del Consorzio di Tutela del Formaggio Asiago ci pone tra i migliori produttori del formaggio Asiago DOP sia Fresco che Stagionato.

Inoltre da moltissimi anni siamo un attivo componente del Consorzio Tutela Grana Padano che riunisce da oltre sessant’anni produttori, stagionatori e commercianti del formaggio Grana Padano DOP.

La particolarità dei foraggi delle colline, che diamo alle nostre mucche, ci ha portati ad esplorare anche metodologie e produzioni uniche nel suo genere, nasce da qui qualche anno fa, la volontà di creare un formaggio “autoctono”: il Collina Veneta.

Unico ed inimitabile il Collina Veneta viene proposto con 2 diversi periodi di stagionatura, il 6/8 mesi per il “vecchio” e oltre 15 mesi per lo “stravecchio”.